GERED MANKOWITZ


GERED MANKOWITZ

Gered Mankowitz ha dimostrato ben presto un talento naturale per la fotografia in occasione di un viaggio in Olanda. Le sue foto furono viste dal leggendario fotografo Tom Blau che gli propose un apprendistato presso la sua famosa agenzia fotografica Camera Press. In pochi mesi Gered si trovò a lavorare in tutti i reparti dell’agenzia, compresa la sala di posa, e a realizzare servizi a Londra e dintorni.

Nel 1963 Gered fotografò il duo Chad and Jeremy, che aveva appena firmato un contratto con la Ember Records. Una di quelle foto venne usata per la copertina del disco d’esordio dei due, Yesterday’s Gone. Così Gered si trovò risucchiato nell’industria musicale in un momento cruciale in cui questa aveva un bisogno disperato di immagini nuove che creassero tendenza. Si trovò a lavorare con una nuova generazione di produttori discografici come John Barry, Shel Talmy e Chris Blackwell, fotografando artisti che avevano la sua età e che si trovavano particolarmente a loro agio con lui. Alla fine del 1963 Gered inaugurò il suo studio al numero 9 di Masons Yard, nel cuore del West End londinese. Ad un capo del quartiere stava la famosa discoteca The Scotch Of St. James e all’altro la galleria d’arte Indica, sovvenzionata in parte dai Beatles. È proprio alla Indica che John Lennon conobbe Yoko Ono.

Nel giro di pochi mesi la reputazione di Gered salì alle stelle, quando fu chiamato a fotografare Marianne Faithfull che aveva da poco riscosso grande successo con As Tears Go By. La collaborazione con Marianne lo portò a conoscere il suo giovane produttore Andrew Loog Oldham. Nel 1965 Oldham lo invitò a fotografare i Rolling Stones, di cui era non solo il produttore, ma anche il manager. Fu questa la chiave di volta della carriera di Gered. Il primo servizio con gli Stones produsse la copertina dell’album Out Of Our Heads (in America intitolato December’s Children), a cui seguì nello stesso anno un reportage del primo, fortunatissimo tour americano del gruppo. In quelle nove settimane di concerti in 48 città Gered fotografò gli Stones in ogni possibile contesto, facendo amicizia soprattutto con Keith Richards e Charlie Watts. Gered continuò a collaborare con gli Stones in veste di loro “fotografo ufficiale”, realizzando fotografie per album come Between The Buttons, Got Live If You Want It, Big Hits e altri ancora. Così fino al 1967, l'anno in cui gli Stones divorziarono da Oldham.

Negli anni Sessanta Gered proseguì la sua collaborazione con Oldham per la sua celebre etichetta Immediate e con un numero impressionante di artisti come Jimi Hendrix, Free, Traffic, Yardbirds, Small Faces, Nice, Cat Stevens, Eric Clapton, Led Zeppelin, Joe Cocker, Soft Machine. Dagli anni Settanta ad oggi ha lavorato ininterrottamente, in particolare con Slade, Gary Glitter, Suzi Quatro, Sweet, Elton John, Wham, Paul McCartney & Wings, George Harrison, 10cc, Kate Bush, Eurythmics, Duran Duran, Oasis e molti altri.

Latest additions to our collection
Popular photos and artists

news

''BRUCE SPRINGSTEEN. FURTHER UP THE ROAD''. IL NUOVO LIBRO DI FRANK STEFANKO IN EDIZIONE LIMITATA! 29/04/2017

''BRUCE SPRINGSTEEN. FURTHER UP THE ROAD''. IL NUOVO LIBRO DI FRANK STEFANKO IN EDIZIONE LIMITATA!

Con oltre 400 fotografie di

leggi
''THE KATE INSIDE''. LA MOSTRA ARRIVA ALLA WALL OF SOUND! 30/01/2017

''THE KATE INSIDE''. LA MOSTRA ARRIVA ALLA WALL OF SOUND!

Si riparte! La mostra The Kate Inside di

leggi
ADDIO LEONARD COHEN. 07/11/2016

ADDIO LEONARD COHEN.

A sole tre settimane dalla pubblicazione del suo quattordicesimo album You Want It Darker, è mancato il ...

leggi

With a little help from our friends: